Chi sono

Logo Design GraficoSalve, e benvenuti sul mio sito.
Mi chiamo Valerio Simonatti e di seguito troverete alcune informazioni su di me.

Ho studiato grafica pubblicitaria ed editoriale tanto tempo fa ed ho iniziato i primi lavori nell’ormai lontano 1990.

Da sempre sono stato appassionato al disegno artistico, fino a che un giorno ho deciso di intraprendere questo percorso che mi avrebbe portato a fare il grafico freelance.

Ho collaborato con diverse agenzie pubblicitarie di Milano, Udine, Roma.
Ho lavorato per clienti importanti e per clienti occasionali.
Dopo tanti anni, sono ancora qua a proporre i miei lavori sempre con l’entusiasmo della prima volta!

Oggi ho maturato un mio stile personale cresciuto insieme a me, alla mia esperienza decennale, all’esperienza maturata mediante i tanti lavori realizzati per clienti con necessità diverse e con modi differenti di pensare, ognuno con le proprie vedute.

Tutti i miei lavori nascono, prima di tutto, dal cuore, perché sono convinto che ogni mestiere si deve prima di tutto svolgere con passione.
Senza la passione per il proprio mestiere, non si potrà mai raggiungere alcun obbiettivo di rilievo.

Il mio obbiettivo è quello di soddisfare le richieste dei committenti, offrendo la massima disponibilità alla comunicazione e offrendo sempre la mia professionalità dovuta, come dicevo poc’anzi, alla maturità artistica di tanti anni di lavoro in questo settore.

Le idee nuove, quando siamo piccoli, vengono chiamate “fantasia”, una sorta di sogni che spesso si concretizzano proprio nei disegni.
Da grandi la fantasia si trasforma in “creatività”, ma sostanzialmente rimane sempre la stessa entità: creare, progettare, realizzare qualcosa di nuovo, di poetico che ci permetta di comunicare una sensazione, un sentimento, uno stato d’animo attraverso le immagini o i testi opportunamente modellati.

Non c’è niente di banale in tutto questo, anche la semplice offerta di uno sconto stagionale ha il diritto di essere rappresentata in modo creativo, in modo fantasioso.
Il dovere di un grafico infatti è quello di non essere mai banale, ma di essere creativo, deve interpretare i sogni dei committenti e concretizzarli in opere che siano riconoscibili subito e facilmente interpretabili dal pubblico.

Se cadiamo nella banalità non saremo mai in grado di comunicare qualcosa al pubblico, faremo solo in modo che il nostro lavoro sia sommerso in un oceano di cose che non hanno un senso compiuto.

Se sei in mezzo ad una folla che urla, non urlare anche tu, rimarrai sempre sommerso da chi urla più di te.
Alza le braccia, agitale e sarai notato subito!
Valerio Simonatti

Quando un cliente mi commissiona un lavoro, mi piace sempre realizzare qualcosa di nuovo, ogni lavoro è l’occasione per creare una nuova opera.
Non ci sono mai due lavori uguali e non ci saranno mai.

Così come per gli artigiani, anche nel mio lavoro di grafico ogni lavoro è un “pezzo unico”, realizzato soltanto ed esclusivamente per quel particolare cliente.
Non amo riciclare vecchi lavori, questo non sarebbe creativo né tanto meno professionale e non offrirei un buon servizio al committente.

  1. Progettare non è sistemare gli elementi a caso secondo capriccio.
  2. La libertà di espressione non è anarchia.
  3. Capire la natura dei nuovi materiali non è un’esercitazione “alla moda”.
  4. Una forma che funziona non ha bisogno di essere ottimizzata.
  5. Ordine, proporzione e disciplina non sono monopolio della Grecia.
  6. Semplicità non è banalità.
  7. Un muro di vetro non rende una casa moderna.
  8. Lettere minuscole e senza grazie non fanno più moderna la vostra tipografia.
  9. Il montaggio non è la confusione razionalizzata.
    Paul Rand

Chi sceglie me desidera ottenere la massima qualità, la disponibilità e la competenza.
Chi sceglie me non fa una spesa, fa un investimento!